Convegno Operatore Socio Sanitario

Grosseto -

Domani giovedì 1 ottobre 2009 alle ore 15.00, la Federazione Territoriale di Grosseto delle RdB/CUB ha organizzato presso la Sala Congressi della Circoscrizione di Gorarella, un convegno sulla figura dell’ Operatore Socio Sanitario. L’istituzione di questa figura professionale è relativamente recente ma, attraverso un percorso formativo di 1000 ore, la Regione Toscana ha permesso che, dal 2002 al 2008, già circa tredicimila persone abbiano conseguito l’attestato di Operatore Socio Sanitario ed al 31.12.2007 ne risultano assunti a tempo indeterminato nelle AASSLL toscane quattromila, senza contare gli Operatori Socio Sanitari impiegati nei servizi sanitari esternalizzati tramite Cooperative Socio Assistenziali. Dei tredicimila Operatori Socio Sanitari formati, circa quattromila hanno anche frequentato il modulo di Formazione Complementare in assistenza sanitaria per ulteriori quattrocento ore.L’esigenza di delineare con precisione le mansioni ed i rischi legati alla effettuazione di manovre improprie è alla base di questo convegno. In realtà, vanno specificati con chiarezza gli ambiti operativi degli O.S.S. sottraendoli all’arbitrio di una organizzazione del lavoro improvvisata e troppo spesso umorale; l’Operatore Socio Sanitario infatti, a fronte di attribuzioni strettamente legate all’assistenza al malato ed a fronte di un percorso formativo specificamente sanitario, è tuttora collocato nel ruolo tecnico e questa collocazione impropria, la mancata corrispondenza tra mansioni effettivamente svolte e la formazione effettuata, rischiano di far operare, per poca conoscenza o per quieto vivere, al di fuori da ogni garanzia legale e da ogni tutela in termini di sicurezza sul lavoro. Per chiarire queste problematiche, per iniziare a delineare un percorso di impiego degli Operatori Socio Sanitari corrispondente alla formazione sostenuta e per definirne con chiarezza gli ambiti di autonomia – si pensi all’impiego nei servizi territoriali e nell’assistenza domiciliare in un momento dove il peso delle persone anziane grava tutto sulle famiglie – abbiamo invitato come relatori l’Avv. Monica Tocci, esperto di Diritto del Lavoro, la Dr.ssa Carla Pieri, Responsabile Infermieristico della Az.USL 9 di Grosseto, la Dr.ssa Claudia Monaci, Presidente Collegio Infermieri di Grosseto e Massimo Coppola presidente della RSU della Az.USL 9 di Grosseto. Saranno presenti Nazzareno Festuccia della Direzione Nazionale RdB/CUB e Gianfranco Bignamini del Coordinamento Nazionale Sanità RdB/CUB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni