Ancora impegni non mantenuti nei confronti dei Vigili del Fuoco

Grosseto -

Il Sindacato di Base dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Grosseto, protesta per la mancata approvazione da parte del Governo dell'emendamento, proposto in sede di conversione, del DL 28 aprile 2009, n° 39 sul "terremoto Abruzzo", che prevedeva adeguamenti di organici, mezzi e dell'indennità di soccorso. Protestiamo contro la disattenzione della politica nei confronti dei Vigili del fuoco, contro il Ministro dell'Interno maroni e questo Governo che ha puntualmente disatteso gli impegni assunti nei confronti dei VVFF. Come RdB/CUB Vigili del Fuoco, si sottolinea che il sisma dell'Abruzzo, ha ulteriormente messo a dura prova il Corpo. Questo evento ha messo in luce, se mai fosse stato necessario, la professionalità, l'abnegazione e la prontezza dell' intervento nelle zone sismiche dell'Abruzzo nonostante la carenza di organico. I Vigili del Fuoco oggi sono senza un organico adeguato ( secondo i parametri europei 15.000 unità in meno), senza aver riconosciuto il lavoro usurante in quanto spesso a contatto con materiali pericolosi, chimici e velenosi, senza collocazione nell'ambito della Protezione Civile come struttura portante e non  con un semplice ruolo di manovalanza. La mancanza di risorse e di adeguamenti economici per il personale, le condizioni vetuste ed inaccettabili di mezzi ed attrezzature di colonna mobile, completano un quadro che rende questa situazione intollerabile. Chiediamo pertanto un piano di ammodernamento dei mezzi e delle attrezzature di soccorso del Corpo, la stabilizzazione dei precari del CNVVF attraverso l'assunzione di tutti gli idonei ed un adeguamento economico alla luce della professionalità da sempre dimostrata dai Vigili del Fuoco.

Nei prossimi giorni la RdB Vigili del Fuoco Nazionale deciderà se attuare iniziative eclatanti per porre all'attenzione di tutti i cittadini questa, oramai, insostenibile condizione.

 

Marco Leprai

Coord. Provinciale RdB/CUB VVFF

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni